le attività di abn onlus

La principale attività è il supporto all'Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi Pediatrica e all'Unità Operativa Semplice di Terapia Intensiva Pediatrica.

Inoltre supportiamo:

L'ASSISTENZA ALLE FAMIGLIE E AI PAZIENTI
ABN dispone di 1 appartamento in comodato d'uso, dai primi mesi del 2011, occupato tutto l'anno da famiglie che provengono da tutta Italia. Questo servizio è molto importante perchè alleggerisce le famiglie dei pazienti da ulteriori aggravi di spese. ABN cerca in tutti i modi di sollevare le famiglie da impegni finanziari, sostenendo il costo dei viaggi da e per la Clinica, ospitandole nell'appartamento, affrontando e risolvendo finanziariamente particolari situazioni, segnalate dall'Assistente Sociale.

LE VACANZE
I pazienti in dialisi extra-corporea hanno la possibilità di andare in vacanza gratuitamente nel periodo giugno-luglio, in località dove il Sistema Sanitario Nazionale ha disponibilità di posti dialisi. I piccoli pazienti possono andare in vacanza con o senza genitori, accompagnati da personale medico e infermieristico dell'Unità Operativa, per un periodo di 10/15 giorni. L'ABN si fa carico di tutte le spese di viaggio, soggiorno e divertimenti, grazie anche al supporto finanziario dell'International School of Europe. I pazienti trapiantati, usufruiscono della generosità della società Filo Diretto che da 5 anni mette a disposizione di 8/10 ragazzi, accompagnati da un infermiere della Unità Operativa, una settimana di vacanza in località diverse.


RICERCA CLINICA E DI LABORATORIO

Progetto Centro Sergio Bonelli per le malformazioni congenite del rene e delle vie urinarie:
prevenzione e cura del danno renale dal feto al bambino
A Milano presso la Clinica Pediatrica De Marchi della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico sarà creato un Centro a valenza Nazionale per la diagnosi precoce, la cura e la prevenzione del danno renale secondario a malformazioni congenite del rene e delle vie urinarie, dal feto al bambino, grazie ad innovativi programmi di ricerca. Il centro ha i seguenti obiettivi:

  1. Coordinare in maniera sinergica le numerose competenze già presenti all’interno del Policlinico;
  2. Diagnosticare e trattare in maniera innovativa il feto con malformazione urologica ostruttiva, potenziando ulteriormente le competenze, in maniera da garantire un’eccellenza nell’assistenza;
  3. Sviluppare una rete Nazionale ponendo il Centro come Unità di Riferimento a livello Italiano;
  4. Garantire una presa in carico completa dei bambini con danno renale congenito per tutto il percorso di malattia: dal periodo prenatale al momento del trapianto di rene;
  5. Sviluppare la ricerca clinica e di base, per meglio comprendere le cause del danno renale, allo scopo di consolidare le strategie più adeguate alla prevenzione e alla riduzione del danno stesso;
  6. Potenziare e sviluppare una tecnologia adeguata a eseguire interventi il più possibile risolutivi, nelle fasi precoci della gravidanza.



Progetto Trapianto di rene nel bambino piccolo
L’attività di trapianto renale è iniziata presso il Policlinico di Milano nel settembre del 1980. Da allora, molte barriere, pensate invalicabili solo pochi anni prima, sono state abbattute. Ne rimangono alcune, tra le quali la possibilità di eseguire il trapianto di rene nei bambini molto piccoli, entro i primi due-tre anni di vita, evitando loro la dialisi e le relative conseguenze negative di tale procedura in questa fascia di età.
L’Associazione per il Bambino Nefropatico ha deciso di raccogliere questa sfida e di supportare l’attività di trapianto nel bambino piccolo. Sarà necessario acquisire apparecchiature specifiche, garantire un’adeguata presenza medica e paramedica e soprattutto sostenere le famiglie dei bambini.



IN CAMPO INTERNAZIONALE
Progetto di Cooperazione con i Paesi in via di sviluppo del Centro America (Managua, Nicaragua).
Per ulteriori ingormazioni: www.lamascotanicaragua.com

l'ospedale

Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi Pediatrica
Il reparto intitolato a "Ulisse e Matilde Finzi" è stato ristrutturato completamente nel 2000 e ABN si occupa quotidianamente di mantenerlo al massimo livello di eccellenza, acquistando strumentazione all'avanguardia e fornendo supporti finanziari per contratti e borse di studio a medici e ricercatori.
www.nefrologiapediatrica.org

Unità Operativa Semplice di Terapia Intensiva Pediatrica
Il reparto intitolato a "Agostino Cornaggia Medici" è stato creato nel 1998 grazie ad un lascito finalizzato a questo scopo e da allora è premura di ABN dotarlo di strumenti all’avanguardia per mantenerlo al massimo livello di eccellenza.

Unità Operativa Dipartimentale di Urologia Pediatrica
I pazienti nefrourologici, spesso prima di arrivare alla dialisi soffrono di molteplici patologie che a volte possono risolversi con interventi chirurgici. ABN, grazie all'intervento finanziario di Esselunga ha potenziato nel 2007-2008 le sedute operatorie per ridurre le liste di attesa dei pazienti. Nel maggio del 2009 è stata attivata l’Unità Operativa Dipartimentale di Urologia Pediatrica ed è iniziata una fattiva regolare collaborazione con la Nefrologia e la Dialisi pediatrica per i bambini affetti da patologie nefro-urologiche. Sono state inoltre fornite sofisticate attrezzature per l’endoscopia e per la laparoscopia urologica pediatrica. www.policlinico.mi.it/Reparti/u/UrologiaPediatrica.html

Pronto Soccorso Pediatrico
Il reparto intitolato alla "Fondazione Milan" è stato ristrutturato e ampliato grazie ad una donazione finalizzata della Fondazione Milan e grazie alla Filo Diretto è stato possibile arredarlo completamente.

Unità Operativa di Radiologia Pediatrica
Il reparto è stato rimodernato nel 1999, sono stati acquistati la prima TAC e un ecografo. Nel 2009 sono state acquistate alcune macchine divenute obsolete, un nuovo ecografo e la nuova TAC che permette esami molto più brevi e con una ridottissima dose di radiazioni.

Unità Operativa di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale
Il Reparto è situato nella Clinica Mangiagalli, considerando unico il Dipartimento Mamma-Bambino ABN, grazie a una donazione finalizzata, ha acquistato un 'ambulanza per il trasporto dei prematuri.
Per ulteriori informazioni: www.mangiagalli.it

Dipartimento Donna-Bambino-Neonato
Avendo stretto contatto con la Clinica Mangiagalli e considerando unico il Dipartimento Donna-Bambino-Neonato ha acquistato un ecografo per il Puerperio e ha partecipato attivamente alla creazione di un gruppo di Volontarie per il Pronto Soccorso Mangiagalli attivo ormai da anni che riscuote molto entusiasmo sia da parte degli operatori che dall'utenza.

Cooperazione Internazionale
Nel 2001 ABN ha pensato di supportare la creazione e lo sviluppo di un reparto di Nefro-Urologia Pediatrica in un paese del Centro America. Grazie ad una donazione finalizzata, è iniziata l'avventura in Nicaragua con l'Ospedale Manuel de Jesus Rivera di Managua che è diventato un progetto di cooperazione internazionale con il sostegno economico anche della Regione Lombardia. I Medici della Clinica De Marchi si recano 2/3 volte all'anno in Nicaragua per verificare gli sviluppi del progetto e i medici di Managua vengono in Italia presso la nostra struttura per stage formativi. Lo scambio di informazioni sulla cura dei piccoli pazienti avviene regolarmente via internet.
Per ulteriori informazioni: www.lamascotanicaragua.com

ATTIVITÀ DELL’UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI NEFROLOGIA E DIALISI PEDIATRICA

L’Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi Pediatrica rappresenta un centro ad alta specializzazione, punto di riferimento regionale e nazionale per tutte le patologie dell’apparato urinario.

Questa Unità Operativa è l’unico presidio pediatrico della Regione Lombardia specializzato per la dialisi acuta e cronica dei bambini con insufficienza renale e per l’iscrizione in lista e gestione medica del trapianto di rene in età pediatrica. L’Unità Operativa è inoltre il principale centro regionale pediatrico per la diagnosi istologica, tramite biopsia renale, delle malattie renali che si manifestano durante l’infanzia.

Le varie attività di diagnosi e di cura vengono svolte, a seconda della gravità della malattia, negli ambulatori di Nefrourologia pediatrica, nei letti di Day Hospital e nei letti di degenza dedicati. Un’attenzione particolare viene riservata alle difficoltà psicologiche e sociali che le malattie renali acute e croniche possono comportare per il bambino e la sua famiglia. Per il piccolo paziente vengono quindi organizzate attività ricreative, mentre per i genitori sono garantite iniziative di supporto.

I medici di quest’Unità collaborano con l’Università degli Studi di Milano (per il corso di laurea in Medicina e Chirurgia) e con le scuole di specializzazione in Pediatria e in Nefrologia: ciò comporta la presenza di specializzandi che vanno ad integrare l’assistenza clinica offerta dal reparto.

Una continua attività di ricerca e la partecipazione a congressi nazionali ed internazionali assicura un costante aggiornamento del personale medico ed infermieristico, delle dietiste e della psicologa che operano in reparto.

A partire dal 1978, l'Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi Pediatrica della Clinica G. e D. De Marchi, ha assistito centinaia di bambini affetti da malformazioni renali e delle vie urinarie, da glomerulonefriti, sindromi nefrosiche e nefropatie ereditarie e rare. La casistica trattata è di anno in anno sempre più numerosa e comprende centinaia di bambini trattati con dialisi per insufficienza renale acuta o per insufficienza renale terminale e centinaia di bambini seguiti dopo trapianto renale. Ogni anno ABN ha provveduto ad organizzare e a sostenere finanziariamente le vacanze per i bambini e i ragazzi in dialisi e trapiantati.

E' proseguito e si è ampliato il programma di sostegno alla nefrologia pediatrica del Nicaragua grazie anche al supporto della Regione Lombardia. Nel 2005 sono stati effettuati in Nicaragua i primi trapianti di rene da vivente a bambini e la mortalità per insufficienza renale cronica e acuta è drasticamente diminuita grazie alla realizzazione di una Rete di Nefrologia Pediatrica che comprende il Centro Specializzato di Managua e 8 ospedali dipartimentali. Altre iniziative assistenziali sono state realizzate grazie al gemellaggio tra le Unità Operative di Nefrologia e Dialisi Pediatrica della Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico e dell’Ospedale Manuel de Jesus Rivera “La Mascota” di Managua, Nicaragua.

Per ulteriori informazioni sull'attività dell'Unità Operativa visita il sito www.nefrologiapediatrica.org

ATTIVITÀ DELL’UNITÀ OPERATIVA SEMPLICE DI TERAPIA INTENSIVA PEDIATRICA

Siamo uno staff di medici e infermieri che lavora al primo piano della Clinica “G. e D. De Marchi”, in via della Commenda 9, accanto al reparto di Nefrologia e Dialisi Pediatrica e sopra il Pronto Soccorso Pediatrico.

Abbiamo a disposizione 6 posti letto per curare bambini dal mese di età sino ai 18 anni, che presentano malattie acute (o croniche) di particolare gravità di tipo respiratorio, cardiaco, neurologico, renale, metabolico e a volte anche traumatico. Ci occupiamo anche di bambini che hanno bisogno di assistenza dopo un intervento di chirurgia maggiore o di trapianto di rene.

Abbiamo in dotazione molte apparecchiature (respiratori, caschi e maschere per ventilazione “non invasiva”) che ci permettono di assistere i piccoli pazienti con difficoltà respiratorie, graduando l’intensità e “l’aggressività” delle nostre cure. Il Reparto è dotato anche della strumentazione per seguire i bambini con insufficienza renale, “depurandoli” con le più moderne tecniche di dialisi. Disponiamo inoltre di strumenti come il fibroscopio, l’ecografo e l’amplificatore di brillanza, grazie ai quali possiamo effettuare indagini diagnostiche e procedure complesse garantendo una maggiore sicurezza per il paziente.

Parte del nostro lavoro è anche dedicato ad approfondire e valutare le nuove metodiche che vengono proposte dai ricercatori per ridurre al minimo i rischi infettivi di un Reparto particolarmente delicato come il nostro.

Abbiamo dato vita a un Ambulatorio per seguire i bimbi con patologie respiratorie croniche che hanno necessità di ventilazione domiciliare continua o, in alcuni casi, solo notturna. Si tratta di situazioni molto delicate in cui il nostro Reparto funge da punto di riferimento per le famiglie sulle 24 ore, sia per attività di consulenza, sia per ricovero in caso di problemi acuti.

Forniamo inoltre consulenza e supporto per l’esecuzione di esami diagnostici in Radiologia e per i bambini che hanno necessità di sedazione o assistenza durante procedure come biopsie renali, broncoscopia, rinofibrolaringoscopia, colonscopia ed esofago-gastro-duodenoscopia. Inoltre, interveniamo sia in Pronto Soccorso sia nei Reparti di Pediatria per situazioni d’emergenza o di particolare gravità.

Uno dei motivi di orgoglio del nostro Reparto è quello di consentire la presenza continuativa dei genitori al fianco dei loro bambini, e spesso (ma non sempre) anche durante le manovre invasive. Da questo punto di vista il nostro Reparto è stato ed è un modello all’avanguardia tra le Terapia Intensive Pediatriche italiane. La presenza dei genitori risponde a un preciso diritto del bambino e dei genitori stessi e offre un adeguato supporto emotivo ai bambini, agevolando anche il nostro lavoro. Durante la degenza forniamo anche un qualificato supporto neuropsichiatrico sia ai pazienti che ai genitori per cercare di aiutare tutta la famiglia durante la delicata fase del ricovero.

Circa la metà dei nostri pazienti provengono dai Reparti chirurgici (Chirurgia Pediatrica, Urologia Pediatrica, Trapianto di rene, ecc.) per l’assistenza post-operatoria dopo interventi complessi all’intestino, alle via urinarie e al torace. Inoltre, riceviamo spesso da altri Ospedali milanesi, lombardi o di altre regioni richieste di ricovero per pazienti con problemi acuti di tipo respiratorio, neurologico e renale.

Grande attenzione è stata posta alla trasformazione del nostro Ospedale in un “ospedale senza dolore”, come prescritto da una recente legge nazionale: il dolore che spesso accompagna il ricovero in ospedale come dato oggettivo o anche solo come paura viene dunque misurato, rivalutato e segnalato per poterlo combattere in modo efficace. Il dolore è quindi trattato in tutte le sue componenti da un’equipe di esperti che si sta sempre più ampliando per offrire un servizio diversificato e completo.

Da tanti anni la generosità di ABN ha reso possibile l’acquisto di importanti apparecchiature che consentono al nostro Reparto di essere all’avanguardia nella ricerca di una sempre maggiore qualità e sicurezza nella cura dei pazienti. In anni recenti, ad esempio, ABN ci ha donato nuovi respiratori con sofisticate tecniche per il supporto respiratorio di neonati e bambini, che consentono la scelta più idonea al caso da trattare. Possiamo quindi avvalerci anche di un respiratore neonatale, di un ventilatore per la metodica della “ventilazione ad alta frequenza”, di uno che permette di somministrare una miscela di elio e ossigeno per trattare i casi di grave broncospasmo e, infine, di un ventilatore che ci consente di eseguire un’anestesia generale durante esami endoscopici delle vie aeree. Inoltre ABN ha anche curato, attrezzandola e arredandola, una stanza a disposizione dei genitori, dove essi possono riposarsi, rimanendo vicini ai loro bambini. Abbiamo avuto tanti riscontri di quanto questo spazio sia utile e gradito, in particolare per i genitori che abitano lontano.

Siamo molto grati ad ABN per il loro impegno e speriamo che questa speciale collaborazione possa essere di stimolo per altri.
Col suo sostegno, in questi anni ABN ci ha aiutato a crescere culturalmente, consentendoci di svolgere come Terapia Intensiva Pediatrica un lavoro prezioso. Il loro entusiasmo e la loro passione hanno accompagnato il nostro impegno professionale, permettendo alla nostra équipe di accrescere le conoscenze e le competenze necessarie per il trattamento dei piccoli malati che sperimentano il faticoso percorso di una malattia grave.

Per ulteriori informazioni sull'attività dell'Unità Operativa leggi la scheda

ATTIVITÀ DELL'UNITÀ OPERATIVA DIPARTIMENTALE DI UROLOGIA PEDIATRICA

L'Unità Operativa Dipartimentale di Urologia Pediatrica costituisce un centro di riferimento a livello nazionale per tutta la patologia urologica pediatrica complessa sia malformativa (estrofia-epispadia, disordini dello sviluppo sessuale, patologia urologica associata alle malformazioni anorettali, malformazioni dei genitali e dell'uretra, malformazioni renali e dell’uretere) che acquisita (calcolosi renale e vescicale, neoplasie vescicali, etc.).

L’Unità Operativa è stata istituita nel maggio 2009 e collabora fattivamente con i Colleghi dell’Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi Pediatrica per tutte quelle patologie che richiedono ricostruzioni complesse delle vie urinarie e per la valutazione e preparazione dei piccoli pazienti con uropatie malformative prima dell’esecuzione del trapianto di rene.

Presso questa Unità vengono eseguiti interventi chirurgici sia con le tradizionali tecniche open che con le più recenti tecniche della chirurgia mini-invasiva. Particolare interesse è rivolto alla attività di counselling prenatale per le malformazioni congenite dell’apparato uro-genitale. Nell’ambito della attività chirurgica l’Unità ha un ruolo di riferimento nazionale per tutta la chirurgia ricostruttiva dei genitali ed uretrale. Un settore in costante sviluppo e potenziamento è quello riguardante il trattamento endoscopico della calcolosi urinaria, effettuato in maniera mini-invasiva anche nel bambino di età inferiore all'anno di vita. L’attività chirurgica dell’Unità Operativa di Urologia Pediatrica viene svolta in regime di Day Hospital/Day Surgery o in ricovero Ordinario a seconda della gravità della patologia.

Con la collaborazione dei Colleghi della nostra Clinica Urologica Cesarina Riva , l'Unità Operativa rappresenta il Centro Italiano con la maggiore casistica ed esperienza nell’utilizzo della chirurgia robotica in ambito urologico pediatrico, ulteriore evoluzione della chirurgia laparoscopica. Lo sviluppo di queste metodiche è finalizzato al futuro raggiungimento di prelievo mini-invasivo di rene da donatore vivente per il trapianto renale pediatrico.

I medici di quest’Unità collaborano con l’Università degli Studi di Milano, Scuola di specializzazione in Pediatria e Chirurgia Pediatrica e ciò comporta la presenza di specializzandi che vanno ad integrare l’assistenza clinica offerta dal reparto. I medici di quest'Unità collaborano da anni con il reparto di Chirurgia Pediatrica e Nefrologia Pediatrica dell’Ospedale Madre Teresa - Università di Tirana e con la “Pediatric Urological Unit” - Sind Institute of Urology and Transplantation (SIUT) - Karachi – Pakistan, per lo sviluppo e per insegnamento della urologia pediatrica.

I medici dell’Unità Operativa partecipano ai maggiori congressi nazionali ed internazionali sia in qualità di relatori che di moderatori.

Per ulteriori informazioni sull'attività dell'Unità Operativa vai al sito:

www.policlinico.mi.it/Reparti/u/UrologiaPediatrica.html

PER IL VOLONTARIATO

Dopo avere realizzato il Reparto di Nefrologia, Dialisi e Trapianto Pediatrico, la Terapia Intensiva Pediatrica, il Pronto Soccorso Pediatrico e l’Urologia Pediatrica, ABN ha pensato di creare un servizio di accoglienza per rendere meno traumatico l'ingresso e il soggiorno del bambino e della famiglia in Ospedale.

"Abbiamo già parecchi volontari ma abbiamo bisogno anche di TE!"

Chiediamo 4 ore alla settimana del tuo tempo e dopo un breve colloquio sarai in grado di accogliere e sostenere i genitori e i piccoli pazienti con un sorriso e qualche parola di conforto.

Mettiti in contatto con noi, telefona allo 02 5450337!